GLI ALUNNI DELLE CLASSI 5^C E 3^C DELLA SCUOLA POSITANO INTERPRETANO “LA STORIA DI ERIKA”

10 Mar · Non ci sono commenti

Il 12 febbraio, a pochi giorni dalla Giornata della Memoria, gli alunni delle classi V C e III C della Scuola Primaria Positano hanno messo in scena una breve drammatizzazione tratta dal libro “La storia di Erika”, di Ruth Vander Zee, un racconto semplice e scorrevole, ma dal significato profondo e con un finale positivo.  La protagonista de “La storia di Erika” era una neonata salvata dalla sua mamma e dal suo papà grazie ad un grande gesto d’amore: da un binario, un treno, un vagone in corsa pieno di Ebrei diretti verso l’ultima destinazione, Erika viene lanciata alla vita. Fortunatamente viene ritrovata e raccolta in fasce da una famiglia che l’ha allevata e amata permettendole di crescere, sposarsi, avere dei figli ed anche dei nipotini. Così un giorno ha potuto raccontare ad alcuni turisti la sua storia…

La drammatizzazione è stata divisa in cinque brevi scene: un gruppo di compagni di classe che svolge a casa una ricerca sulla Shoah, un bambino che propone la lettura del libro riguardante la storia di Erika, l’armonia di una giornata comune vissuta dalla famiglia della piccola protagonista prima dell’Olocausto dove gli alunni di terza hanno eseguito un ballo tipico della tradizione ebraica  , l’irruzione della polizia tedesca e la deportazione, la disperata decisione dei genitori di Erika di lanciarla dal treno per salvarla. Gli alunni delle due classi si sono emotivamente immedesimati nei ruoli dei diversi personaggi e nelle vicende di questa triste pagina della nostra storia.

L’ultima scena è stata la più commovente: gli ebrei ammassati in file, dimessi e stipati, facevano da sfondo ai genitori di Erika i quali, stringendo il loro fagottino al petto e per strappare la piccola alla morte, l’hanno riconsegnata coraggiosamente alla vita, lanciandola verso la speranza.

È stata veramente un’occasione unica per non dimenticare, per fare memoria di ricordi mai scordati e di un passato che non potrà mai essere cancellato. Nel racconto di Erika, infatti, i bambini hanno potuto riflettere e immaginare anche un’altra storia, quella dei suoi genitori e di tutti quei sei milioni di Ebrei che dal 1933 al 1945 furono sterminati dall’odio nazista.

 

 

Lascia un commento

Albo Pretorio

Albo Pretorio

Amministrazione Trasparente

Amministrazione Trasparente

Frutta nelle Scuole

Frutta nelle Scuole

Invalsi

Invalsi

Iscrizioni Online

Iscrizioni Online

PON

PON

PTOF

PTOF

Registro Elettronico Docenti

Registro Elettronico Docenti

Registro Elettronico Famiglie

Registro Elettronico Famiglie

Scuola in Chiaro

Scuola in Chiaro

Sistema Nazionale di valutazione

Sistema Nazionale di valutazione

Pagina Facebook

Pagina Facebook

ARCHIVI ARTICOLI

CALENDARIO

marzo: 2019
L M M G V S D
« Feb    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
Ridimensiona testo
Alto contrasto